Sici Templates
SPAC
Servizio Provinciale
Arte Contemporanea
Sito in fase di aggiornamento a seguito del riordino delle Province (L. 56/14 e L.R. Marche 13/15)

CAGLI - Centro di Scultura Contemporanea

Centro di Scultura Contemporanea
Marco Gastini e Carlo Lorenzetti
Hidetoshi Nagasawa e Gilberto Zorio

Il Centro di Scultura Contemporanea di Cagli, allestito all'interno dell'antico Torrione cittadino, progettato nel 1481 dall'architetto Francesco di Giorgio Martini, è attivo dal 1997, nato sotto la direzione artistica del critico d'arte Fabrizio D'Amico.

L'idea di destinare il Torrione Martiniano a sede permanente di una collezione d' Arte Contemporanea, nasce su iniziativa dell'artista cagliese Eliseo Mattiacci a seguito del successo ricevuto dalla mostra "Pensieri Spaziali" (1989) che riuniva i maggiori nomi della scutura contemporanea: Pietro Coletta, Marco Gastini, Paolo Icaro, Hidetoshi Nagasasawa, Pino Pascali e lo stesso Eliseo Mattiacci , che hanno realizzato per l'occasione opere site-specific, confrontandosi con la monumentaleità della struttura architettonica.

Di anno in anno a questo primo nucleo si sono aggiunte opere di artisti emergenti e di fama internazionale presenti nei maggiori musei del mondo quali: Jannis Kounellis, Carlo Lorenzetti, Giulio Paolini, Giuseppe Uncini, Gilberto Zorio, Roberto Almagno, Ernesto Porcari, Adrian Tranquilli, Giovanni Termini, Giuliano Giuliani, Luigi Mainolfi e Giovanna Bolognini.
Tale collezione rispecchia alcuni dei linguaggi fondamentali che hanno caratterizzato la ricerca e la sperimentazione in campo artistico degli ultimi quaranta anni, dedicando una particolare attenzione all'uso di materiali poveri o di recupero, oppure attraverso lo studio dell'uso dei metalli per un'estetica in sintonia con lo spirito del tempo.

L'attività del Centro di Scultura d'Arte Contemporanea è stata documentata da una pubblicazione intitolata "Quaderni di Scultura Contemporanea", attraverso cui è stato possibile approfondire, anche grazie a numetrosi interventi critici, le tematiche culturali ed estetiche inerenti la ricerca plastica.

Nelle sale del restaurato Palazzo Berardi Mochi-Zamperoli ha preso corpo, sotto la direzione dello scultore Loreno Sguanci, il CESCO ( Centro di documentazione del disegno e maquette della scultura contemporanea), che focalizza con disegni e maquette la sua attenzione sulla genesi della scultura contemporanea ideata per lo spazio pubblico. Le sale del CESCO, attraverso espositori e postazioni multimediali, sono luogo privilegiato di documentazione -consultazione per la scultura contemporanea grazie alle donazioni degli artisti tra i quali : Amodei, Brook, Caruso, Corsucci, Guasti, Liberatore, Lorenzetti, Ligi, Sguanci, Miniucchi, Perugini, Staccioli, Viscoli. Il Centro di Documentazione della Scultura di Palazzo Berardi Mochi-Zamperoli (architetto progettista Roberto Bua, consulente grafico Joan Martos, consulente di progetto Silvia Cuppini e collaborazione di Alice Devecchi) è uno spazio di approfondimento con l'apporto di contenuti miltimediali, esposizioni di maquette e bozzetti preparatori.


L'ospite tiranno

Cagli: 4 agosto-16 settembre 2012

Gli spazi  di Palazzo Tiranni-Castracane ispirano nove giovani artisti invitati ad riempire le stanze con le proprie opere.
Dalla scultura, alla pittura, passando per l'animazione, la fotografia e l’arte writers.
Per tutta la durata del'esposizione alcuni esercizi commerciali del centro storico ospiteranno altrettante opere degli artisti.

La rassagna arriva così alla sua terza edizione.

Vai alla pagina dell'evento

Sede

Centro di Scultura Contemporanea

Torre Martiniana Via del Torrione

CESCO Centro di documentazione del disegno e maquette della scultura contemporanea

Palazzo Berardi Mochi Zamperoli Via Alessandri, 39

tel. 0721/780731 (Ufficio Cultura) - 780773 (IAT)
fax 0721/780792
m.paglioncini@comune.cagli.ps.it
info.turismo@cm-cagli.ps.it
www.comune.cagli.ps.it

Orari di apertura

Centro di Scultura Contemporanea

novembre-marzo
su richiesta prefestivi e festivi
10.00-12.00/15.00-19.00

aprile-luglio
sabato-domenica
10.00-12.30/15.00-19.00

agosto
dal lunedì alla domenica
10.00-12.30/16.30-19.30

settembre-ottobre
sabato-domenica
10.00-12.30/15.00-19.00

Gli orari potrebbero subire delle variazioni, prima della visita si consiglia di prendere contatti con l'Ufficio Cultura.

CESCO
apertura su richiesta

Ingresso

Centro di Scultura Contemporanea
Intero:  3 euro
Ridotto: 1,50 euro fino a 18 anni e sopra 60 anni

CESCO
Ingresso gratuito, accessibilità disabili

Attività

Visite guidate

 
© 2005-2016 Provincia di Pesaro e Urbino - SPAC - Gestito con docweb - [id]